Pubblicato Martedì, 30 Novembre 2010 00:00

La nascita di Caino e Abele

La nascita di Caino e Abele

Secondo alcune tradizioni, Samaele assunse l'aspetto di un serpente, persuase Adamo a mangiare il frutto dell'albero della conoscenza e generò Caino con Eva. 
In questo modo profanò tutta la discendenza di Adamo e di Eva. La maledizione cessò, ma solo per il popolo di Israele, quando i figli di Israele si fermarono ai piedi del monte Sinai e ricevettero le tavole della Legge dalle mani di Mosè. 
Secondo altre tradizioni, Dio aveva assegnato a Samaele il governo del mondo, ma quando l'arcangelo vide l'accoppiamento di Adamo e di Eva, nudi, si ingelosì e esclamò: - Io distruggerò Adamo e sposerò Eva e allora regnerò davvero sul mondo! - 
Attese quindi che Adamo si allontanasse da Eva e che si addormentasse e prese il suo posto. Eva gli cedette e concepì Caino. 
Eva presto si pentì di aver ceduto a Samaele ed esclamò: - Adamo! Ho peccato. Esiliami lontano dalla luce della tua vita! Andrò ad occidente e là attenderò la morte. - 
Quando raggiunse l'oceano, Eva si costruì una capanna con alcuni rami e quando sopraggiunsero le doglie del parto, pregò Dio perché la liberasse da quella sofferenza, ma egli non l'ascoltò. Allora Eva pregò il sole e la luna perché dicessero ad Adamo quanto ella stesse soffrendo. Il sole e la luna lo fecero e Adamo si affrettò a raggiungere Eva e unì le sue preghiere a quelle della donna. 
Dio, allora, mandò dodici angeli e due Virtù, guidate da Michele, che si mise al fianco destro di Eva e le accarezzò il viso e il petto, finche non partorì. 
Eva vide che il volto di Caino, appena nato, splendeva come quello di un angelo e comprese che non poteva essere figlio di Adamo ed esclamò: - Ho avuto da Yahweh un figlio-uomo! - 
Eva chiamò il suo primo figlio Caino, Qayin, perché disse: - Io ho avuto( qaniti) un uomo da Yahweh.- 
Secondo altre tradizioni, invece, Caino, appena nato, corse a prendere uno stelo di grano per darlo a Eva ed essa lo chiamò "stelo" e cioè Caino. 
Eva partorì poi un altro figlio e lo chiamò Abele e cioè "fiato" o "vanità". Abhel, però, significa anche "lutto", "dolore" e si dice che Eva avesse avuto il presagio della sua fine immatura. Eva, infatti, vide in sogno Caino che beveva il sangue di Abele e si rifiutava di cederne alcune gocce. Quando raccontò il sogno ad Adamo, questi disse che avrebbero dovuto separare il loro figli e da quel momento Caino visse facendo l'agricoltore e Abele in pastore, ognuno nella propria capanna. 
Secondo altre tradizioni ancora, Caino ed Abele erano gemelli ed erano stati concepiti entrambi da Adamo ed Eva nel corso del sesto giorno della creazione. 
Nella prima ora Dio raccolse la polvere per creare Adamo; nella seconda ora Adamo divenne un corpo; nella terza ora le sue membra si tesero; nella quarta ora Dio gli soffiò in bocca la vita; nella quinta ora Adamo si mise in piedi; nella sesta ora diede il nome agli animali; nella settima ora Dio creò Eva; nell'ottava ora "i due giacquero insieme e diventarono quattro" e quindi Caino e Abele sarebbero nati non appena concepiti; nella nona ora Dio proibì ad Adamo di mangiare il frutto dell'albero della conoscenza; nella decima ora Adamo disubbidì all'ordine di Dio e mangiò il frutto proibito; nell'undicesima ora Adamo fu punito e nella dodicesima fu cacciato dall'Eden. 
Secondo altri, il primo atto d'amore fra Adamo ed Eva portò al concepimento di almeno quatto figli: Caino con la sua gemella e Abele con la sua. Secondo altri le gemelle furono quattro, due per ciascuno.

Le correnti del tempo Vol.4

Le correnti del tempo

Siobhan 

Le correnti del tempo - Siobhan 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

La storia dell'uomo che riuscì a scorrere l'impossibile

Le correnti del tempo

L'affaire Stalingrad 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato 
Secondo premio narrativa edita
Quarta edizione, 2015 - Concorso intenzionale di letteratura città di Pontremoli.

Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Opera selezionata dalla Giuria del premio nazionale Alberoandronico di Roma

anno 2016

Le correnti del tempo

 
 

Le correnti del tempo Vol.3

Le correnti del tempo

Mriya 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 

Le correnti del tempo Vol.2

Le correnti del tempo

Franziska 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato 
Segnalazione particolare e quarto premio XXXVII premio letterario internazionale Casentino.
Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 

Le correnti del tempo Vol.1

Le correnti del tempo

I demoni 

Le correnti del tempo 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato con medaglia
XXVIII edizione Premio Letterario “Città di Cava de’ Tirreni” 
Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Vincitore del
"Gran premio della giuria" 
Premio internazionale di poesia e narrativa della città di La Spezia

Le correnti del tempo

Segnalazione d'onore 
Premio Nazionale Letteratura e Teatro Nicola Martucci
Città di Valenzano - 2011

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 
Protected by Copyscape Web Plagiarism Scanner

Condividi

Seguici su

Powered by CoalaWeb