Pubblicato Giovedì, 03 Marzo 2011 19:41

Miti della terra di Sumer - Altri dèi

Miti della terra di Sumer

Altri dèi

Al livello successivo ci sono cinquanta “dei grandi.”
Annuna
, An bambino, che vive nel Dulkug o Du-ku, il “tumulo santo”, nero e verde. Nella “Discesa di Inanna negli inferi” gli Anunnaki sono identificati come i sette giudici degli inferi.
Ereshkigal
 è la regina degli inferi e domina sui demoni, come è scritto in “Gilgamesh, Enkidu e gli Inferi”.  Ha un palazzo con sette porte e di lì devono passare coloro che entrano Kur.
Era sposata con Gugalanna, il Toro del Cielo, ed è la sorella maggiore di Inanna. Quando Inanna sconfina nel suo dominio, Ereshkigal fa in modo che Inanna sia costretta a togliersi le vesti per passare altre le sette porte e  e poi:

“Fissato su Inanna l’occhio della morte, pronunciò contro di lei parole d’ira. Lanciò contro di lei il grido della colpa e  la colpì. Trasformò Inanna in un cadavere e la appese a un gancio sulla parete”.  

Più tardi, quando arrivano i messaggeri di Enki, lei si lamenta per il dolore e quando essi mostrano comprensione per il suo dolore (per la morte del marito) si mostra benevola. Così, quando le  chiedono di portar via il cadavere di Inanna, lei acconsente.
Nergal
 è il secondo figlio di Enlil e di Ninil e regna sul Kur con Ereshkigal. dove ha un palazzo e la riverenza dovuta da chi la visita. È più importante nella letteratura babilonese.
Ninlil
 era la promessa sposa di Enlil e la figlia di Nunbarshegunu, la vecchia di Nippur. Enlil l’ha violentata ed è stato poi bandito negli inferi (Kur). Lei lo segue negli inferi, dove dà alla luce il dio della luna Sin (Nanna). Hanno altri tre figli nel mondo inferi: Meslamtaea,  Nergal e Ninazu, che abbandonano nel Kur.
In alcune tradizioni Ninlil è la sorella di Enlil, mentre è Ninhursag la sua sposa.  )
Ningal
 è la moglie di Nanna e la madre di Inanna e Utu.
Nanshe
 è una dea della città di Lagash che si prende cura di orfani e di vedove. Essa cerca, inoltre la giustizia per i poveri e dà l’auspicio del nuovo anno. È assistita da Nibada e da suo marito, Haia.
Nidaba
 è la dea della scrittura e la divinità protettrice della edubba (gli archivi di palazzo). È un’assistente di Nashe.
Ninisinna
 (Nininsinna) è la dea protettrice della città Isin.
Ninkasi
 ("La donna che riempie la bocca")  è la dea della birra e dell’alcol , che nasce “fresca di acqua frizzante”. È  uno degli otto figli concepiti da Ninuhrsag per Enki: è nata in risposta al dolore di Enki e Ninhursag dichiara che lei dovrebbe essere la dea che “sazia il cuore”, o “che soddisfa il desiderio”.
Ninurta
 è il figlio di Enlil ed è una divinità guerriera, il dio del vento del sud.  In "Le gesta e le imprese di Ninurta” è la divinità che si propone di distruggere Kur.
Kur costringe inizialmente Ninurta alla fuga, ma quando Ninurta torna all’assalto, Kur viene distrutto e perde le acque dell’Abzu, inondando i campi di acque impure. Ninurta costruisce gli argini dell’Abzu accatastando pietre sul cadavere Kur e fa poi defluire queste acque nel Tigri.  L’antagonista di Ninurta è il demone Asag, nero e verde, generato da An e da Ki e che aveva generato una prole mostruosa con Kur.
Ashnan
, “la gentile cameriera”, è una dea del grano.
Lahar
 è la dea del bestiame.
Emesh
 è stato creato da Enlil ed è il dio responsabile dell’agricoltura. Litiga con Enten, suo fratello e chiede di essere il “contadino degli dei”, ma quando i  giudici danno ragione a  Enten, Emesh gli porta doni e si riconcilia con lui.
Enten
 è un dio pastore, “il contadino degli dei”. Litiga con suo fratello Emesh e vince la disputa con lui.
Uttu
 è la dea della tessitura, dell'abbigliamento e delle piante. È figlia di Enki e Ninkur e genera otto nuovi  alberi per Enki. Quando poi Enki mangia i suoi figli, Ninhursag l0 maledice con otto ferite e lei scompare.
Enbilulu
, “il conoscitore” dei fiumi è il dio del Tigri e dell'Eufrate.
Ishkur
 è il dio responsabile dei venti. È responsabile del “blocco del cuore d’argento del cielo”. È identificato con il dio accadico, Adad .
Enkimdu
 è il dio dei canali e dei fossi.
Kabta
 è il dio del piccone.
Mushdamma
 è il dio delle costruzioni e delle case.
Sumugan
, “il dio della montagna”,  è il dio della vita animale e vegetale della piana di Sumer.

Le correnti del tempo Vol.5

Le correnti del tempo

Mission 

Le correnti del tempo - Mission 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo Vol.4

Le correnti del tempo

Siobhan 

Le correnti del tempo - Siobhan 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

La storia dell'uomo che riuscì a scorrere l'impossibile

Le correnti del tempo

L'affaire Stalingrad 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato 
Secondo premio narrativa edita
Quarta edizione, 2015 - Concorso intenzionale di letteratura città di Pontremoli.

Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Opera selezionata dalla Giuria del premio nazionale Alberoandronico di Roma

anno 2016

Le correnti del tempo

 
 

Le correnti del tempo Vol.3

Le correnti del tempo

Mriya 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 

Le correnti del tempo Vol.2

Le correnti del tempo

Franziska 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato 
Segnalazione particolare e quarto premio XXXVII premio letterario internazionale Casentino.
Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 

Le correnti del tempo Vol.1

Le correnti del tempo

I demoni 

Le correnti del tempo 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato con medaglia
XXVIII edizione Premio Letterario “Città di Cava de’ Tirreni” 
Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Vincitore del
"Gran premio della giuria" 
Premio internazionale di poesia e narrativa della città di La Spezia

Le correnti del tempo

Segnalazione d'onore 
Premio Nazionale Letteratura e Teatro Nicola Martucci
Città di Valenzano - 2011

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 
Protected by Copyscape Web Plagiarism Scanner

Condividi

Seguici su

Powered by CoalaWeb