Racconti in 30 secondi

Pubblicato Giovedì, 22 Giugno 2017 10:00

Al chiaro di Terra

Al chiaro di Terra

Quante probabilità c’erano che una meteorite centrasse un modulo di allunaggio di sedici metri quadrati, l’unico sulla Luna in quel momento? Il numero era costituito da uno zero, una virgola e altri nove zeri, prima di trovare un uno, eppure era successo e il modulo si era dissolto in minuti frammenti proiettati a chilometri di distanza dall’esplosione dei serbatoi. Frammenti della tecnologia più avanzata di sempre, che ci avrebbero messo un paio d’anni per ricadere sulla superficie indifferente della Luna.

Leggi tutto: Al chiaro di Terra

Pubblicato Lunedì, 20 Febbraio 2017 10:00

Pax

Pax

Spalancò gli occhi, smarrito. Il brusco passaggio dal sonno profondo al mondo di desolazione che lo circondava lo aveva precipitato in uno stato d’ansia ad un passo dal panico: avevano smesso di sparare. 

Leggi tutto: Pax

Pubblicato Lunedì, 21 Novembre 2016 11:00

L’ultimo Presidente

L’ultimo Presidente

La profezia era chiara, chiarissima. Stupida e improbabile come tutte le profezie, ma chiara: “Il 44° Presidente americano sarà afroamericano e sarà l’ultimo”.

«Quarantaquattro gatti…» canticchiò Amedeo, un nome che poteva benissimo essere un cognome, chino sul laptop come un pappagallo sul trespolo. Cosa voleva dire l’ultimo? Che sarebbe stato l’ultimo Presidente afroamericano, o che sarebbe stato davvero l’ultimo Presidente degli USA?

Leggi tutto: L’ultimo Presidente

Pubblicato Martedì, 30 Agosto 2016 12:00

Adriana

Adriana

Sapeva che sarebbe potuto succedere ed era successo: toccava a lui. I guai arrivano puntali e lo centravano con la precisione di un tiratore olimpionico. “Solo i sogni belli, non si avverano mai” ammise sconsolato.

E così lo Zambia aveva dichiarato guerra all’Italia. Era successo all’improvviso: nemmeno una crisi diplomatica piccola piccola a far presagire qualcosa. «Perché ci hanno dichiarato guerra?» aveva domandato al Sergente, non sapeva nemmeno dove fosse lo Zambia, lui. «Boh!» era stata la risposta, accompagnata da un’alzata di spalle. In qualunque parte della Terra fosse stato lo Zambia e qualunque fosse stato il motivo, il casus belli che lo aveva spinto a dichiarare guerra, sarebbe toccato a loro, il Corpo per la Difesa della Repubblica, intervenire. E il prescelto era stato lui.

Leggi tutto: Adriana

Pubblicato Lunedì, 08 Agosto 2016 12:00

Baby sitter

Tutto il resto

«Dove ha messo il bambino?». Faccia di pietra, occhiali di tartaruga.

Guardò il giudice, o era un procuratore? «Non c’è mai stato nessun bambino». - «Si spieghi».

«Ho ricevuto una telefonata…». - «Quando?».

«A ottobre, il 2 di ottobre». - «Va avanti da sette mesi, questa cosa. Quindi».

«Sette mesi» confermò rinfrancata. Non sapeva perché, ma si sentiva rinfrancata. «Era un uomo» precisò. - «Un uomo?».

Leggi tutto: Baby sitter

Pubblicato Mercoledì, 03 Agosto 2016 12:00

La mano

Tutto il resto

Aveva sempre avuto un rapporto naturale con l’idea della morte: c’era, come c’era la vita e serviva per sfuggire alla monotonia, il vero inferno di una vita senza fine - «Immagina la noia, a vivere in eterno!» -, ma adesso che la mano era lì cominciava a vedere le cose da una prospettiva diversa.

L’aveva vista, la mano, l’aveva vista riflessa nello specchio mentre si lavava i denti, un’immagine fuggevole, forse per un secondo. E poi l’aveva di nuovo vista nell’ascensore mentre si aggiustava il nodo della cravatta. «Perché diavolo hanno messo uno specchio nell’ascensore?». Questione di decimi di secondo, ma l’aveva vista: una mano normale, non avrebbe saputo dire se destra o sinistra e nemmeno se di uomo o di donna. Dita spalancate, palmo in avanti - «Palmo a palma? Lasciamo discutere quelli della Crusca» -, palmo in avanti come a voler dire Stop!

Stop alla sua vita, naturalmente. 

Leggi tutto: La mano

Pubblicato Mercoledì, 27 Luglio 2016 12:00

Competition

Tutto il resto

L’aurora colorava di rosa tenue il cielo, laggiù sul mare e lui era già lì, pronto per la gara. “In pole position” gongolò dentro di sé. Non che si fosse allenato poi tanto, anche se quella era la prima volta che gareggiava: più teoria che pratica sul come tenere correttamente il cucchiaino, ma lui era, come dire, un talento naturale. Sapeva istintivamente come posizionarlo in modo ottimale nei tre momenti essenziali della gara: prelievo, trasporto, scarico. Un talento naturale.

Il colpo di pistola dello starter lo colse di sorpresa, ma non si perse d’animo: la gara era lunga e c’era tutto il tempo per recuperare i pochi metri di vantaggio che i più pronti si erano presi su di lui. Incassò la testa tra le spalle e si buttò giù verso la spiaggia, con le gambe corte e muscolose che spingevano come pistoni sulla sabbia ancora umida.

Leggi tutto: Competition

Pubblicato Lunedì, 25 Luglio 2016 12:00

Predator

Tutto il resto

I predatori, a differenza degli erbivori, sono individui isolati e se si escludono i lupi, raramente cacciano in branco. Per questo motivo non si riteneva un lupo solitario: una tigre, caso mai, o un ghepardo. Un puma, meglio un puma: pelo corto, potente, snello e marroncino. I predatori seguono a distanza le mandrie di erbivori tenendosi sotto vento, lo fanno per ore, a volte per giorni: si appostano, studiano il terreno, coi muscoli pronti a scattare, con gli artigli pronti a colpire, implacabili e lui era lì da giorni, a studiare l’ambiente, le abitudini e le reazioni della mandria che sciamava ottusa e inconsapevole davanti ai suoi occhi. 

Leggi tutto: Predator

Le correnti del tempo Vol.4

Le correnti del tempo

Siobhan 

Le correnti del tempo - Siobhan 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

La storia dell'uomo che riuscì a scorrere l'impossibile

Le correnti del tempo

L'affaire Stalingrad 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato 
Secondo premio narrativa edita
Quarta edizione, 2015 - Concorso intenzionale di letteratura città di Pontremoli.

Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Opera selezionata dalla Giuria del premio nazionale Alberoandronico di Roma

anno 2016

Le correnti del tempo

 
 

Le correnti del tempo Vol.3

Le correnti del tempo

Mriya 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 

Le correnti del tempo Vol.2

Le correnti del tempo

Franziska 

 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato 
Segnalazione particolare e quarto premio XXXVII premio letterario internazionale Casentino.
Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 

Le correnti del tempo Vol.1

Le correnti del tempo

I demoni 

Le correnti del tempo 

Emidio Dappino

Le correnti del tempo

Premiato con medaglia
XXVIII edizione Premio Letterario “Città di Cava de’ Tirreni” 
Sezione narrativa edita

Le correnti del tempo

Vincitore del
"Gran premio della giuria" 
Premio internazionale di poesia e narrativa della città di La Spezia

Le correnti del tempo

Segnalazione d'onore 
Premio Nazionale Letteratura e Teatro Nicola Martucci
Città di Valenzano - 2011

Le correnti del tempo

Le correnti del tempo

 
Protected by Copyscape Web Plagiarism Scanner

Condividi

Seguici su

Powered by CoalaWeb